29° Congresso dell’Associazione Italiana Odontoiatri

48

Uno sguardo attento al consolidamento delle conoscenze ma anche al futuro. Questo ci offre il 29° Congresso dell’Associazione Italiana Odontoiatri, in programma dal 22 al 24 ottobre al Centro Congressi di Riva del Garda.

Il titolo è “AIO Academy 2020 – L’Eccellenza nella Formazione Odontoiatrica”. Stessa location ed importanza dell’Evento, ma nel costruire la manifestazione con le eccellenze della professione italiana abbiamo coinvolto i relatori AIO. Obiettivo: parlare di odontoiatria a 360°, forti di un ricco programma scientifico con relazioni nelle discipline più classiche, nonché sessioni di attualità, una dedicata all’“Odontoiatria Biologica e Medicina di Segnale” ed un’altra alle attività extra-cliniche con lo “Studio Dentistico di Successo”.

C’è chi si interroga sull’opportunità o meno, per una Associazione sindacale, di organizzare congressi culturali. Noi pensiamo di sì. Oggi più che mai fare cultura significa anche fare politica associativa. Il nostro compito è raccogliere opportunità formative e metterle a disposizione del professionista.

Eventi come “AIO Academy 2020” ci consentono di dare concretezza ai nostri valori. Fare formazione scientifica anche attraverso i congressi vuol dire prendersi la responsabilità di far crescere dal punto di vista scientifico una professione, puntare all’eccellenza nelle attività cliniche, attraverso l’innovazione che deve caratterizzare il nostro procedere. Non solo! Vuol dire anche incontrarsi come intero comparto (professionisti, aziende, istituzioni, associazioni sindacali, ecc.) in un vero lavoro di squadra, per contribuire tutti insieme a dare sostenibilità alle cure per i nostri pazienti.

Ringraziamo fin da ora i soci che con la loro partecipazione garantiranno il successo del congresso, i relatori, l’organizzazione interna dell’AIO e tutti gli sponsor che attraverso la loro partecipazione ci consentiranno di crescere ancora e far crescere con noi tutta l’odontoiatria. ●

Il Presidente Nazionale
Fausto Fiorile

Il Segretario Culturale Nazionale
Vincenzo Musella