Nuovo impianto transmucoso Dental Tech

89
TR3 Dentaltech
TR3 Dentaltech

ImpLassic TR3: evoluzione morfologica e miglior stabilità primaria

Dental Tech ad oggi è una realtà affermata ed in costante crescita in Italia ed all’estero nel campo dell’implantologia dentale ed è specializzata nella progettazione, produzione e commercializzazione di impianti dentali.

Uno dei punti di forza dell’azienda è il continuo monitoraggio del mercato e delle esigenze dei clienti, che portano Dental Tech a non fossilizzarsi sui traguardi raggiunti ma a concentrarsi quotidianamente in ricerca e sviluppo per apportare migliorie ai propri prodotti e servizi.

L’ultimo esempio di questa continua crescita è il nuovo impianto transmucoso a connessione ottagonale interna ImpLassic TR3, evoluzione del precedente ImpLassic TR2 che, nei primi mesi del 2023, andrà ad arricchire la vasta gamma di prodotti Dental Tech a disposizione dei professionisti.

TR3 connessione

La nuova morfologia esterna dell’impianto ImpLassic TR3 offre una miglior sensibilità durante la fase di posizionamento nel sito implantare, raggiungendo un’ottima stabilità primaria in qualsiasi tipologia di tessuto osseo.

I micro solchi orizzontali presenti sull’Impianto permettono una riduzione del riassorbimento osseo crestale e permettono una maggior penetrazione anche nei siti chirurgici sotto preparati, per la presenza di tessuto osseo di scarsa qualità, o nei siti rigenerati dove tendenzialmente si percepisce un tessuto osseo meno persistente.

TR3
TR3

Rispetto all’attuale linea implantare, l’ImpLassic TR3 mantiene inalterata la sua Porzione Coronale Lucida da 1.5 mm, che consente di gestire al meglio il tragitto transgengivale e che rende l’impianto particolarmente idoneo per le tecniche monofasiche, laddove non ci sono particolari esigenze estetiche.

Anche la connessione conica con ottagono antirotazionale non subisce alterazioni, continuando ad unire i vantaggi del sigillo conico a quelli delle strutture antirotazionali interne e conferendo stabilità sia biologica che meccanica alle componenti protesiche senza complicare il lavoro del protesista e dell’odontotecnico.

La sua superficie BWS®, realizzata da Dental Tech mediante un processo di sabbiatura e mordenzatura, in commercio da oltre 30 anni, consente di ottenere una superficie estremamente pulita e con una rugosità ottimale che favorisce l’adesione cellulare.

ImpLassic TR3, a partire dal nuovo anno, andrà gradualmente a sostituire la precedente morfologia in tutte le sue misure e rimarrà completamente compatibile con tutto l’attuale strumentario chirurgico e le piattaforme protesiche ImpLassic TR2.

Oltre all’impianto transmucoso, Dental Tech mette a disposizione dei professionisti impianti conici, troncoconici e cilindrici; a connessione interna ed esterna; impianti short e mini impianti monocomponenti per un totale di 11 Linee Implantari e 7 differenti connessioni di alta qualità.

Qualità che si rispecchia in un tasso di sopravvivenza implantare pari al 99.1% documentato da uno studio condotto sull’utilizzo dei sistemi implantari Dental Tech, con un follow up clinico dai 9 ai 18 anni (follow-up medio di 12,29).

Inoltre grazie alla rapida capacità di adattamento, l’azienda ha raggiunto una rapida maturità nel settore Digital, mettendo quotidianamente le proprie competenze a disposizione dei medici ed odontotecnici, che lavorano con sistematiche implantari Dental Tech, per permettere loro di pianificare ed eseguire un percorso completamente digitale.

Informazioni
www.dentaltechitalia.com