È mancato Jens Andreasen

61
Jens Andreasen

Lo scorso 26 settembre è venuto a mancare Jens Andreasen, una figura autorevole nel campo della traumatologia dentale, di cui non a caso è stato definito il padre.

Dopo la laurea, nel 1959, ha completato la formazione post-laurea in chirurgia orale e maxillo-facciale presso l’ospedale universitario di Copenaghen, dove ha prestato servizio per il resto della vita professionale.

Da subito iniziò a interessarsi alla traumatologia dentale, su cui all’epoca esistevano poche informazioni, registrando per primo i casi di traumi dentali e conducendo studi sperimentali sul trattamento sia dei denti permanenti sia dei decidui che, ancora oggi, costituiscono la base delle conoscenze in traumatologia dentale.

Tra le sue numerosissime pubblicazioni spicca il “Textbook and color atlas of traumatic injuries to the teeth”, considerato da molti la “bibbia”.

Nel 1989 fondò la International Association of Dental Traumatology, di cui divenne il primo presidente, e fu il principale fautore della rivista scientifica “Dental Traumatology”, tuttora il riferimento in questa disciplina.

Nel 2008 creò la Dental Trauma Guide, una piattaforma digitale interattiva finalizzata a mettere a disposizione di tutti i dentisti un vasto database di informazioni per la diagnosi, il trattamento, il follow-up e la prognosi dei casi di trauma. Qui è raccolto il frutto della sua  lunga attività professionale che costituisce il patrimonio scientifico che Jens Ole Andreasen lascia in eredità agli odontoiatri di tutto il mondo.