Il collutorio con CPC riduce la carica virale di SARS-CoV-2 del 99,9% in vitro

25

La nuova ricerca SUNSTAR dimostra che, entro 30 secondi dall’assunzione, il collutorio contenente lo 0,05% di CPC (cetilpiridinio cloruro) riduce efficacemente la carica virale SARS-CoV-2 del 99,9%, inattivando il coronavirus.

Il cavo orale ha un ruolo determinante nella pandemia da SARS-CoV-2: l’enzima di conversione dell’angiotensina 2 (ACE2), presente nelle cellule epiteliali della mucosa orale, rappresenta il principale recettore ospite per l’infezione da SARS-Cov-2, permettendo così al virus di infettare la cavità orale. Le goccioline di saliva divengono poi i vettori di trasmissione del SARS-Cov-2.

Come agisce la tecnologia CPC? I coronavirus tra cui il SARS-CoV-2 sono circondati da una membrana lipidica contenente la glicoproteina spike responsabile dell’infezione. La tecnologia CPC causa la rapida rottura dell’involucro lipidico virale, abbattendo così lo scudo protettivo di SARS-CoV-2.

I prodotti con CPC testati sono stati miscelati con una soluzione contenente SARS-CoV-2 e incubati per 30 secondi, dopodichè i ricercatori hanno misurato la riduzione della carica virale. Tutti i collutori contenenti dallo 0,04% allo 0,3% di CPC hanno ridotto direttamente e significativamente la carica virale di oltre il 99,9%.

Uno studio indipendente condotto dal National Dental Research Institute di Singapore ha inoltre rilevato che il collutorio con CPC è in grado di abbassare sensibilmente i livelli di SARS-CoV-2 in 5 minuti, rispetto allo sciacquo con acqua, e che l’effetto persiste fino a 6 ore dopo.

Considerati i livelli particolarmente alti di particelle virali nel cavo orale dei pazienti infetti da SARS-CoV-2 e le elevate quantità di aerosol generate durante le procedure odontoiatriche, il rischio per il personale dello studio e i pazienti è significativo. Proteggersi dunque con risciacqui (pre-procedurali) contenenti CPC, così da ridurre la carica virale, può contribuire a limitare il rischio di trasmissione da Covid-19 sia in ambiente odontoiatrico che domiciliare.

Per maggiori informazioni:
https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S2212555821000387

Sunstar Italiana Srl
www.professional.sunstargum.com/it