Biologia e tecnica al centro del 59° congresso AdB

1787

Il 58° Congresso degli Amici di Brugg si è chiuso con la conferma di un dato particolarmente positivo, già emerso in fase di preiscrizioni. Gli iscritti hanno sfiorato “quota duemila” ritornando a numeri che non si ottenevano dal 2005. “È indubbiamente un risultato confortante - ha dichiarato Nicola Perrini - che consolida la nostra immagine di Associazione culturale con un ruolo insostituibile nel panorama delle società scientifiche odontoiatriche”. Ciò è sostanzialmente frutto, secondo il Presidente AdB, della richiesta sempre crescente da parte dei colleghi di una formazione sul piano pratico e multidisciplinare. Il nostro sodalizio è riuscito a soddisfare questa esigenza nel corso della sua lunga storia e ancor oggi è capace di intercettarla nel modo più moderno e significativo possibile.
“Sono particolarmente lieto - prosegue Perrini - che il programma di quest’anno, così ricco di argomenti e di relatori accattivanti, abbia colto nel segno. Inoltre anche la Cittadella dell’Odontotecnico e l’Area Incontro, le due novità tecnico-culturali di questa edizione, hanno colto nel segno riscuotendo un interesse fra il pubblico superiore ad ogni più rosea previsione. A completare il successo del congresso hanno contribuito anche le sessioni dedicate agli igienisti ed alle assistenti di studio. Ma, come per tutti i Congressi, il giorno dopo la chiusura è già tempo di pensare al futuro. Il programma per il 2016 è in fase avanzatissima di realizzazione da parte delle nostre commissioni culturali. Il filo conduttore dei Congressi del prossimo triennio verterà sul binomio “Biologia e Tecnica”. Ciò significa che al centro dei nostri approfondimenti ci sarà la biologia intesa come risposta biologica alle nuove tecnologie ed ai materiali particolarmente innovativi che il progresso mette oggi a disposizione dei nostri studi e dei laboratori protesici. Fra i relatori che ci hanno assicurato la loro adesione ci sono personaggi di altissimo prestigio nazionale ed internazionale. Per gli odontotecnici è previsto un intensificarsi delle “tavole cliniche” che tanto successo hanno riscosso quest’anno con la prima esperienza di confronto fra tecnica e manualità presentata alla Cittadella dell’Odontotecnico. Il prossimo congresso cambierà sede e anticiperà le date - conclude il Presidente - saremo al Palacongressi di Rimini continuando dunque a giovarci della tradizionale ospitalità riminese. Le nuove date sono previste per i giorni 7-8-9 aprile, proprio all’inizio di una primavera che ci auguriamo proficua. Vorrei terminare con un messaggio rassicurante rivolto a tutti coloro che da moltissimi anni ci seguono nelle nostre attività formative, ai giovani che abbiamo raggruppato nel Brugg’s Gymnasium ed anche alla stampa di settore che ci è stata sempre vicina. Lo spirito della nostra Associazione non verrà mai meno, anzi in questa nuova fase, che avrà inizio col 2016, sarà rinsaldato nei suoi valori originari di indipendenza, moralità e solidarietà fra colleghi. Sono gli insegnamenti che ci hanno lasciato i nostri maestri Biaggi e Castagnola col compito di tramandarli alle successive generazioni. Ed è quello che, nei limiti delle nostre forze, non ci stancheremo mai di fare. Siamo Amici di Brugg da sessanta anni, lo siamo oggi e lo saremo ancora domani!”. ●