IDS 2023: prime stime di un anniversario storico

212
IDS 2023
International Dental Show (IDS)

Mancano poco più di 10 mesi all’IDS, ritrovo del mercato dentale globale. Il Salone internazionale dell’odontoiatria e dell’odontotecnica 2023 si terrà a Colonia. Al termine della prima fase di iscrizioni sono state già ottenute ottime conferme come testimonia la presenza confermata di già 850 aziende espositrici.

L’anno prossimo sarà per IDS un’occasione veramente speciale. Si celebrerà un doppio compleanno, ovvero non solo la quarantesima edizione dell’evento, ma anche il centesimo compleanno della rassegna. Un duplice traguardo che testimonia il successo esponenziale del mondo dentale, intrinsecamente legato IDS, salone fondato su un sistema di valori che lo rende unico.

La rassegna offerta considererà l’intera gamma del settore dentale: odontoiatria e odontotecnica, manutenzione e prevenzione delle infezioni, ma anche servizi, sistemi di informazione, comunicazione e organizzazione e ausili organizzativi.

IDS sarà completo e inclusivo anche nella sua partecipazione: delle 850 azeiende già registrate, si annovera la presenza di 50 paesi, fra cui numerosi leader di mercato internazionali. Questa occasione interculturale sarà la giusta arena di confronto tra i diversi trend e mercati regionali, applicati e impegnati a livello globale.

La Società per la promozione dell’industria dentale (GFDI), la società commerciale dell’Associazione dell’industria dentale tedesca (VDDI) e Koelnmesse sono consapevoli dell’importanza dell’evento e del suo ruolo nel settore. Lo testimonia la loro comunicazione congiunta recentemente rilasciata:

“IDS è l’evento globale di riferimento del settore dentale, una piattaforma di innovazioni e trend di mercato che pone le basi per un successo duraturo. E l’edizione dell’anniversario lo dimostrerà una volta di più.”

Cliccando il seguente link, Preliminary exhibitor list of IDS Cologne 2023 | IDS (ids-cologne.de), è già possibile visionare la lista degli espositori finora registrati. La lista, in continuo aggiornamento, permette già di saggiare l’internazionalità dell’evento che coinvolge indistintamente il settore americano, asiatico ed europeo, ospitati in un complesso di 180.000 metri quadrati.