Henry Schein Krugg, a Milano il meeting annuale

381
Riccardo Gandus e Jim Brewslasky in occasione del Sales Meeting Henry Schein Krugg 2018 a Milano, sul palco

Due giornate intense, per la forza vendita, quelle che Henry Schein Krugg ha inaugurato, ieri, 5 marzo a Milano.

L’annuale Sales Meeting del noto distributore mondiale di prodotti e servizi per il settore dentale, medicale e veterinario, ha visto una sala gremita di clienti e partner, anche per questo incontro 2018.

Assente Stanley Bergman (Chairman of the Board and CEO) che ha mandato un messaggio video, ricco di attese e bilanci positivi, ai presenti in sala.

Le sue veci sono state fatte da Jim Breslawsky (President Henry Schein, Inc. and CEO Global Dental Group) che è stato accolto e presentato da Riccardo Gandus (Managing Director Henry Schein Krugg).

da sinistra, Riccardo Gandus, Jim Brewslasky, Andrea Albertini e Simon Gambol, Simon Gambold, Henry Schein Krugg Sales Meeting 2018F.A.S.T.E.R.: Henry Schein Krugg affronta le nuove sfide

Parola chiave per le nuove sfide 2018 è F.A.S.T.E.R. come anticipato da Bergman e spiegato nei dettagli da Breslawsky.

Futuro, Analisi, Strategia, Tattiche di trasformazione, Engagement e Riconoscimento sono le  keywords che trasformeranno il concetto di FASTER in rapidità nell’adattamento al mercato in veloce cambiamento.

Lo stesso Bergman ha dichiarato: “Le cose stanno andando sempre più velocemente e cambiano, intorno a noi. Ecco perché Henry Schein Krugg, in qualità di team globale, si trova davanti a una sfida importante, ovvero quella di andare al passo con le richieste del mercato”.

Come seguire questi ritmi serrati?

Una risposta arriva da Andrea Albertini (Vice President, EMEA Dental Group & International Equipment Business): “Il digitale non deve essere considerato un trend, ma un elemento costante del nostro settore. Solo qualche nostalgico può, ancora, credere che il passato analogico, possa essere migliore di una foto digitale”.

Un 2018, dunque, di grandi aspettative, investimenti e sfide, quello che Henry Schein Krugg annuncia al mercato.

Un 2018 con ben quarantacinque aziende nel portafoglio del noto distributore che promette di non fermarsi e di guardare al futuro per supportare al meglio i suoi clienti.