Oral Cancer Reconstruction using the Supraclavicular Artery Island Flap: Comparison to Free Radial Forearm Flap

23

Welz C, Canis M, Schwenk-Zieger S, Spiegel JL, Weiss BG, Pilavakis Y

J Oral Maxillofac Surg. 2017

Per valutare se il lembo pedicled supraclavicular artery island (SCAIF) è una sufficiente alternativa al lembo fasciocutaneous radial forearm free (RFFF) per la ricostruzione orale nella chirurgia del cancro, un gruppo di ricercatori ha progettato e realizzato un studio retrospettivo composto da tutti i casi clinici di pazienti sottoposti a ricostruzione della testa e del collo dopo un intervento chirurgico a seguito di carcinoma del cavo orale presso la clinica maxillofacciale dell’ospedale universitario tra il 2013 e il 2016.

Durante lo studio sono stati registrati e statisticamente analizzati la demografia e le informazioni peri- e post-operatorie.

Di un totale di 83 pazienti che hanno subito la ricostruzione della testa e del collo a seguito di un carcinoma del cavo orale, ne sono stati identificati 50 con un carcinoma del cavo orale e dell’orofaringe a cellule squamose di stadio III / IV sottoposti a chirurgia e ricostruzione con SCAIF (n = 25) o con RFFF (n = 25). Il tempo totale della chirurgia (411,0 contro 576,4 min; p <0.001), il tempo di sollevamento del lembo (39.00 vs 93.78 min; p <0.001), la necessità di terapia intensiva (32 vs 96%; p <0.05) e la velocità di tracheostomia (64 vs 88%; p <0.05) sono risultati significativamente più bassi nel grupposottoposto a trattamento con metodica SCAIF.

Nessuna differenza statistica è stata riscontrata nel tasso di complicanze postoperatorie o nella capacità post-operatoria di deglutizione funzionale tra i due gruppi.

I costi totali peri-operatori sono risultati significativamente più bassi nei pazienti trattati con una ricostruzione mediante tecnica SCAIF (2621,15 contro 4453,77; p <0.01).

I risultati di questo studio suggeriscono che la tecnica lembo pedicled supraclavicular artery island (SCAIF) eseguita con un lembo semplice risulta essere una metodica affidabile, con tempi operatori più brevi e risultati paragonabili alla tecnica di ricostruzione mediante lembo fasciocutaneous radial forearm free (RFFF). ●