Loss of Notch3 Signaling Enhances Osteogenesis of Mesenchymal Stem Cells from Mandibular Torus

1328

Journal of Dental Research - November 2016
X.W. Dou, W. Park, S. Lee,
Q.Z. Zhang, L.R. Carrasco, A.D. Le

Il toro mandibolare (MT) è una struttura ossea intraorale comune situata abitualmente sulla superficie linguale della mandibola. Caratteristiche istologiche indicano la presenza di osso iperplastico composto da osso corticale e trabecolare maturo. Alcune teorie sulla eziologia della MT sono state postulate, correlando ad esempio fattori genetici, iperfunzione masticatoria, traumi, ed una continua crescita ossea il cui meccanismo di base rimane sconosciuto. In questo studio, si è approfondito il ruolo potenziale delle cellule staminali mesenchimali (MSC) derivate da MT umano nella patogenesi di una iperplasia ossea. Abbiamo dimostrato che il MT ospita una sottopopolazione di cellule staminali mesenchimali distinta, con una aumentata capacità osteogenica e diminuita capacità di differenziazione adipogenica, rispetto ai loro omologhi nell’osso normale dei mascellari. La maggiore differenziazione osteogenica delle cellule staminali mesenchimali nel toro mandibolare è stata associata con la soppressione della segnalazione Notch3 e dei suoi geni bersaglio a valle, JAG1 e Hey1, e un aumento reciproco nell'attivazione trascrizionale di ATF4 e NFATc1genes. L’abbattimento mirato di espressione Notch3 da trasfezione di siRNA transitorio promuove l'espressione di fattori di trascrizione osteogenici nell’osso mandibolare normale. I nostri dati suggeriscono che la perdita di segnale Notch3 può contribuire in parte all’ escrescenza ossea in MT, mediata dall’aumentata differenziazione osteogenetica di MSC-driven all'interno delle ossa mascellari umane. ●